Partnership Studies

Opera realizzata dal maestro Toni Zanussi - Tarcento (UD)

Opera realizzata dal maestro Toni Zanussi - Tarcento (UD)

Il gruppo di ricerca

Partendo dagli studi antropologici e socio-culturali di Riane Eisler (http://www.partnershipway.org),  il gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Udine, fondato da Antonella Riem Natale, ha dimostrato nel corso degli anni di costituire un fulcro di innovazione in ambito internazionale in qualità di laboratorio “inter/multi/disciplinare”. Legato a numerosi progetti di ricerca, il PSG si pone l’obiettivo di indagare la relazione tra modelli “dominanti” ed “ugualitari” in ambito linguistico, letterario e pedagogico a partire da fenomeni testuali di diversa natura.

L’obiettivo di indagare la relazione tra modelli “dominanti” ed “ugualitari” a partire da fenomeni testuali di diversa natura si fonda sulla consapevolezza che è principalmente nei testi che ogni ideologia si sedimenta e si ri-produce in maniera più o meno esplicita. Il testo viene dunque analizzato non come specchio fedele della realtà, ma soprattutto come luogo privilegiato nel quale suggerire e prefigurare trasformazioni dello status quo. A questo fine viene selezionato e analizzato un corpus di testi appartenenti a generi differenti (narrativi, teatrali, poetici, giornalistici, pubblicitari, politici, ecc.) per esaminare accuratamente le diverse relazioni di genere (gerarchia “tradizionale” del maschile sul femminile), delle discriminazioni (violenza sociale istituzionalizzata), delle strutture sociali (organizzazioni sociali gerarchiche e autoritarie) e dei codici semiotici che li governano e li rinforzano. Fondamentale è lo studio dei miti, degli archetipi e simboli in quanto strumenti per creare e rinforzare un paradigma culturale.

Inizialmente la ricerca si è focalizzata sullo studio della letteratura del “canone” inglese e “post-coloniale” (Australia, India e Canada), della linguistica applicata e della pedagogia sino ad abbracciare in questi ultimi anni altre discipline scientifiche attraverso il contributo di nuovi studiosi nel campo degli studi interculturali, delle letterature francofone e delle scienze dell’educazione. I risultati della ricerca sono ben riconoscibili attraverso i numerosi progetti di livello nazionale e internazionale, le varie pubblicazioni prodotte nella collana internazionale di studi ALL, la rivista internazionale online Le Simplegadi, seminari e conferenze.

Obiettivi del Gruppo:

  • esplorare le diverse configurazioni di partnership, mutualità e di unione fra le diversità in ambito linguistico, letterario, culturale e della teoria “post-coloniale”;
  • promuovere la pubblicazione di articoli e saggi critici di vari studiosi e scrittori;
  • organizzare seminari, scambi di studio e conferenze con l’intento di implementare a livello internazionale  l’applicazione del modello della partnership;
  • incentivare collaborazioni e progetti congiunti con varie istituzioni e centri di ricerca;
  • promuovere l’insegnamento del modello della partnership all’interno dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Udine e di altre istituzioni e centri di ricerca.

Progetti:

2010-2011: Aspetti interculturali e di partnership: multilinguismo e letterature pluricentriche.
2009 PRIN: “Parola creativa” e “termine scientista” nelle lingue e letterature in inglese: modelli interculturali e di partnership. Unità di ricerca: Università di Udine, Università del Salento.
2007 PRIN: Il contributo mitico ed archetipico del sacro femminile alla costruzione dell’identità personale, sociale e politica: la letteratura inglese di epoca preromantica/romantica e le letterature postcoloniali. Unità di ricerca: Università di Udine, Università “Sacro Cuore” di  Milano, Università del Salento.
2005 PRIN: Archetipi e miti del sacro femminile nella costruzione dell’identità nazionale: il Rinascimento/tardo-Rinascimento inglese e le letterature post-coloniali. Unità di ricerca: Università di Udine, Università “Sacro Cuore” di  Milano, Università del Salento.
2005-2008 INTERLINK (International Research Project): Modelli di Partnership nelle letterature in inglese: implicazioni teoriche e pragmatiche. Unità di ricerca: Università di Udine, Università del Salento, Bangalore University, Mysore University (India), The Center for Partnership Studies (CPS, California, U.S.A.).
2004 PROGETTO REGIONALE (Legge 15/87): Il processo di fondazione di una cultura di pace (Università di Udine).
2003-2008 PROGETTO REGIONALE (Legge 15/96): Culture a confronto: l’emigrazione friulana Oltreoceano (Università di Udine).
2003-2005 PROGETTO REGIONALE (Legge 3/98): Aspetti multidisciplinari per la fondazione di una cultura di partnership: istanze di comunità, relazioni sociali, contesto internazionale (Università di Udine).

Eventi:

  • Conferenza: La parola creativa: Partnership Studies nelle Letterature in Inglese (imminente, 15-17 Maggio 2013)
  • Conferenza: Id-Entities: Cultural and Literary Re-Inscriptions of the Feminine (9-11 Novembre 2009).
  • Conferenza: Azania Speaks. Visions of Partnership in Africa: the Art of the Spoken Word (17-19 Novembre 2008).
  • Conferenza: The Goddess Awakened: Partnership Studies in Education and World Literatures in English (19-21 Aprile 2007).
  • Conferenza: Words from the Edge (7 April 2006).
  • Conferenza: Anam Cara. Poesia, Saggezza e Donne di pace (31-1 Decembre 2005).
  • Conferenza: Soggetti in movimento (10-13 Maggio 2004).
  • Conferenza: Altri segni, Altre voci (28-30 Ottobre 2003).
  • Conferenza: Partnership and Education: Possible Meanings and Contexts (14-15 Giugno 2002).
  • Conferenza: Words from the Edge (9 Novembre 2000).
  • Seminari: Gilanie e Androcrazie: La visione del sacro femminile nella letteratura inglese del XIX e XX secolo (a.a. 1998).

Membri del PSG:
Riane Eisler, Antonella Riem, Maria Renata Dolce, Veronica Brady, David Loye, Paolo Bartoloni, Krishna Barua,  Roberto Albarea, Alessandra Burelli, Maria Bortoluzzi, Mirosława Buchholtz, Annapia De Luca, Alessandra Ferraro, Deborah Saidero, Federica Pedriali, Saumitra Chakravarty, Stefano Mercanti, John Thieme , Piergiorgio Trevisan, Laura Pecoraro, Natka Badurina, Silvia Caporale Bizzini.